Veleno di scorpione cubano/ ECCO COME PROCURARSI IL FARMACO ANTITUMORALE “ESCOZUL”

Scritto da Web & Books on . Postato in SALUTE E AMBIENTE

CAQ9IE1UCATYLLV3CA10IGC4CAV5191OCAIR2BHXCATZAIJMCAPJ707ACAETJM3ZCAVI3C3OCAY4964VCARSV9QCCAARWHW9CA34MWKXCAYJY8UTCADYFSVOCA7J2XWMCAO3LHDHCAU0A6KNCATMRJ3Q1 Veleno di scorpione cubano/ ECCO COME PROCURARSI IL FARMACO ANTITUMORALE ESCOZULL’Escozul viene distribuito in modo gratuito solo a Cuba , si va con con la cartella clinica, si deve arrivare  a Varadero e prendere una macchina per Jaguey Grande, questo è il nome della citadina a Cuba dove fanno questa medicina, Monzon abita vicino all’ospedale dalla parte di “especialidades”, se  si prende un volo last minute si spende poco e si ha tutto. L’Escozul è un mix di proteine estratte appunto dallo scorpione, che hanno un effetto immunoregolatore, antinfiammatorio, analgesico ma soprattutto antitumorale. La maggior parte dei pazienti trattati sono americani e sarebbero 25mila le persone che hanno riscontrato un miglioramento in termini di aumento di sopravvivenza, diminuzione del dolore e remissione delle cellule tumorali. Per procurarsi questo medicinale bisogna andare a Cuba, i medici lo prescrivono solo dopo una presentazione e accurata valutazione della cartella clinica. Documentandomi, ho letto sul sito dell’azienda che produce l’Escozul,che il medicinale, fino ad ora, non ha avuto effetti nocivi, e la sopravvivenza dei pazienti che hanno assunto il prodotto per un periodo di 5 8 anni è del 15,63% e l’89,55% dei pazienti mantiene una buona qualità di vita.Purtroppo ancora un progetto di ricerca. Gli stessi medici cubani consigliano di non abbandonare le terapie tradizionali come ad esempio la radioterapia o la chemioterapia, ma di associare a questi l’Escozul. In Italia, come in tutti gli altri paesi oltre a Cuba, questo medicinale non viene assolutamente preso in considerazione. Il Dott. Giovanni Battista Speranza, direttore del reparto di Oncologia dell’ospedale “Giovanni Battista di Ostia”, ha parlato dell’Escozul durante un convegno e le sue considerazioni in merito sono favorevoli, anche perchè ha conosciuto pazienti che assumono questo medicinale da cui ne stanno traendo beneficio. Clandestinoweb da oggi si impegna a sostenerequesta battaglia. Crediamo che non bisogna fermarsi di fronte alla scienza, anche se la fonte è naturale e non chimica, soprattutto se in ballo ci sono vite umane. Chi combatte contro questo male, lotta con tutte le proprie forze per sconfiggerlo e non è giusto non dar loro speranza. La vita è un dono, ed è preziosa. Il dott. Giovanni Battista Speranza, direttore del reparto di Oncologia medica dell’ospedale «Giovanni Battista Grassi» di Ostia, in provincia di Roma, che ha parlato dell’Escozul in un convegno scientifico tenutosi al Lido di Ostia a giugno. L’ospedale «Grassi » è diventato punto di riferimento per tante famiglie che, da mesi, s’imbarcano all’aeroporto di Fiumicino, destinazione L’Avana.
Speranza ha iniziato a interessarsi del farmaco un anno fa, quando una paziente affetta da neoplasia della mammella gli chiese di curarla. La paziente iniziò il trattamento classico e il quadro clinico progressivamente migliorò. Dopo due mesi la paziente confessò che indipendentemente dalla cura prescritta aveva autonomamente iniziato u n’altra cura con l’Escozul. Solo dopo, il medico romano scoprì che altri cinque pazienti lo stavano assumendo, senza ottenere la guarigione definitiva ma con un miglioramento generale evidente. Speranza tiene a ribadire che «non vanno alimentate false illusioni e che in ogni caso i pazienti affetti da tumore non devono assolutamente abbandonare le terapie tradizionali. L’Escozul – chiarisce – non è un antitumorale ma un farmaco omeopatico che aiuta, allevia il dolore e interviene sull’infiammazione. Le mie considerazioni? Sono favorevoli. I pazienti che seguo lo stanno assumendo e stanno meglio. Le raccomandazioni sono di stare molto attenti e di fidarsi solo di persone che si conoscono». È possibile procurarsi l’Escozul solo a Cuba. Le autorità del ministero della Salute cubano lo danno gratuitamente anche agli stranieri, previa presentazione della documentazione clinica. Per informazioni www.labiofam.cu.                                                                                                         

                                                                              (Fonti: Clandestinoweb; stressossidativo.blogspot.com)

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Commenti (172)

  • Giancarlo Padula

    |

    NO, E’ REPERIBILE, AL MOMENTO SOLO A CUBA, SE LEGGE I COMMENTI C’E’ ANCHE SCRITTO COME SI ARRIVA SUL POSTO DEL LABORATORIO

    Rispondi

    • daniela

      |

      vorrei sapere come fare per poter arrivare a cuba e poter prendere Escozul. Grazie

      Rispondi

      • Giancarlo Padula

        |

        E’ SCRITTO NEGLI ARTICOLI, E ACQUISICA ULTERIORI INFORMAZIONI NEI SITI. COMUNQUE BISOGNA NADARE LA’ NON PRIMA DEL 4 OTTOBRE
        Cordialità

        Rispondi

      • mauro

        |

        andare all’havana o zone vicino .credo di partire il 30ott,in attesa risposta azienda farmaceutica

        Rispondi

        • barone

          |

          Ciao, come è andata?

          Rispondi

      • antonella

        |

        GUARDA TROVERAI PERSONE DISPONIBILI A PORTARE ANCHE LE TUE CARTELLE SU QUESTO SITO MA MI RACCOMANDO ATTENTA AGLI IMBROGLIONI SONO OVUNQUE NON SI FERMANO NEANCHE DAVANTI ALLE MALATTIE SE HA BISOGNO SCRIVIMI PURE SE POSSO AIUTARTI
        QUESTO ‘ IL SITO
        FORUM VITAMINE INTEGRATOTORI
        LEONI SI NASCE

        Rispondi

        • Giancarlo Padula

          |

          Pubblico volentieri il suo commento, ma non comprendo onestamente il suo dire. Noi siamo stati tra i primi a scrivere di fare attenzione alle truffe e che l’unico centro autorizzato a dare il farmaco Escozul e la Ditta Farmaceutica Labiofam di Cuba, mostrando le cartelle cliniche dei pazienti. Sia più precisa in merito al nostro portale di informazione.

          Rispondi

    • Francesca

      |

      vorrei sapere se c’è un alternativa, non può andare un altra persona con le cartelle cliniche della persona malata?
      Grazie, anticipatamente

      Rispondi

      • Redazione

        |

        Dovrebbe scrivere ai siti specializzati come ad esempio:

        Rispondi

  • attilio

    |

    salve, mio papà si chiama francesco, ha 61 anni appena compiuti, è affetto da Sclerosi Multipla da diverso tempo; adesso sta nella sedia a rotelle e non può più muoversi… Qualche mese addietro dopo vari controlli gli è stato detto che doveva togliere un rene (il sinistro) perchè aveva un tumore… adesso il 6 settembre 2010 è stato operato; l’intervento ,ci hanno detto, che chirurgicamente è andato bene, anche se aspettiamo ancora l’esito del tumore che hanno tolto… la cosa che non ci hanno detto invece, erano i rischi che poteva correre un ammalato di Sclerosi Multipla, che tra l’altro ha il torace deformato… adesso si ritrova ad essere andato due volte in rianimazione per insufficienza respiratoria, con i bronchi pieni zeppi di muco, e con un polmone fuori uso (collassato, con le labbra e la bocca inguardabile ( piena di croste di sangue), la gola che non gli permette di inghiottire…e deve continuamente subire broncoscopie e … adesso i medici ci dicono che tutto questo è dovuto al fatto che ha i polmoni schiacciati dal torace deformato… SONO DISPERATO… …NON VOGLIO PERDERE PAPA’, AIUTATEMI.
    L’ESCOZUL PUO’ AIUTARLO?

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      NOI SIAMO GIORNALISTI, FACCIAMO SOLO OPERA DI INFORMAZIONE, LEGGA GLI ARTICOLI, SI METTA IN CONTATTO CON IL CENTRO SANITARIO CUBANO CHE PRODUCE L’ESCOZUL, E CHIEDA INFORMAZIONI. ATTENZIONE: IL PRODOTTO SI PRENDE SOLO A CUBA PORTANDO CARTELLA CLINICA, ED E’ GRATUITO. NONSI CADA IN INGANNI. PERO’ DEVE INFORMARSI SE IL PRODOTTO FA AL CASO SUO.
      CORDIALITA’ E AUGURI

      Rispondi

      • andrea

        |

        potrei avere l’indirizzo a cuba dove spedire i documenti per poi aspettare la risposta e partire……… grazie Andrea tel 3475273822 zappali.a@libero.it …………..Grazie di cuore

        Rispondi

        • Redazione

          |

          SI AVVERTONO I GENTILI LETTORI CHE NON SARANNO PIU’ PUBBLICATI COMMENTI INERENTI AL FARMACO ESCOZUL-VIDATOX. TROVERETE TUTTE LE INFORMAZIONI IN MERITO NAVIGANDO SUL WEB, SONO STATI REALIZZATI DECINE E DECINE DI ARTICOLI
          GRAZIE.

          La Direzione

          Rispondi

  • veronica

    |

    ciao mi chiamo veronica e ho 22 anni volevo chiedere se per caso uno non riesce a venire ha Cuba per vari problemi il farmaco L’ESCOZUL può essere spedito? Vi prego fattemi sapere sto veramente male e io vorrei stare meglio

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      PER FAVORE LEGGA LE NOTIZIE SUGLI ARTICOLI. IL FARMACO NON PUO’ ESSERE SPEDITO, BISOGNA ANDARE A PRENDERLO. LE INDICAZONI SONO SUGLI ARTICOLI CON I NUMERI DI TELEFONO, DEL CENTRTO MEDICO CUBANO CHE LI DISTRIBUISCE GRATUITAMENTE

      Rispondi

    • Massimo

      |

      Buongiorno a tutti, mi chiamo Massimo, ed anche io vivo purtroppo la stessa Vs situazioone, mia sorella è stata operata a Maggio di colangiocarcinoma. So quanto sia oneroso andare a Cuba, essendo tra l’altro per motivi di ballo legato a questo paese, scorrendo nel web ho potuto conoscere un forum dove si sono organizzati per andare a Cuba e prendere Escozul, lascio qui il link http://leonisinasce.forumattivo.com, nella speranza di esservi stato di aiuto.
      Saluti

      Rispondi

      • stefania durante

        |

        buonasera massimo, anche mia mamma è affetta da colangiocarcinoma operata ma con metastasi ai linfonodi. Mi puoi dire se l’escozul ha avuto risultati in tua sorella?

        Rispondi

        • stefania durante

          |

          ciao massimo, ti ho scritto tempo fà per avere notizie su escozul e colangiocarcinoma. se ti è possibile rispondermi, ti lascio anche il mio cell. 3473665295.grazie

          Rispondi

          • Paolo

            |

            Ciao Stefania, avendo mia cognato affetto da colangiocarcinoma con metastasi
            ai linfonodi, vorrei sapere se nel caso di tua madre
            escozul ha funzionato.
            Spero in una tua risposta immediata,
            essendo il caso di estrema urgenza.
            Grazie infinite.

            Rispondi

    • anna

      |

      Ciao, sono una signora di 41 anni 6 anni fa sono stata operata da carcinoma mammario ho fatto 6 cicli di chemioterapia, dopo 4 anni ho avuto una ricaduta con metastasi ossee, ho fatto radio chemioterapia ma la situazione non migliora ho dolori fortissimi, prendo 4 pasticche di morfina al giorno, ho sentito parlare dell’ Escozul e mio marito lunedi 25/10/10 c.m è partito x Cuba, ha preso questo famoso Escozul, sono 3 giorni che lo prendo, non dico che mi sento meglio ma quasi….. speriamo bene, per qualsiasi informazione contatattemi

      Rispondi

      • rossella

        |

        Salve Anna, dovrei andare a cuba a prendere il farmaco per tre persone. Una di queste sta facendo il suo stesso percorso, anzi oltre le ossa ora è interessato anche il fegato.
        Una ha un mieloma multiplo e la terza ha un tumore al cervello.
        Lei continua a stare meglio?
        il farmaco che le hanno consegnato che periodo copre?
        Suo marito ha avuto problemi una volta arrivato in Italia, per l’imbarco su voli nazionali?
        prima della partenza viene fissato un appuntamento telefonicamente?
        E’ sempre necessario portare la borsa frigo?
        la ringrazio per le informazioni che potrà darmi e le porgo i miei saluti
        rossella

        Rispondi

      • Stevens

        |

        Ciao Anna, mi trovo pure io in questa situazione volevo chiederti come sta funzionando questo Escozul, hai avuto dei miglioramenti? Io ora devo partire il prima possibile tempo di fare il passaporto e volevo sapere che documentazione devo portare, se tradotta in spagnolo, mi trovo nella situazione di Francesco.
        In attesa che tu possa leggere il mio messaggio e di aiutarmi ti auguro a te e alla moglie di Francesco sinceri e sentiti auguri per una prontissima guarigione.
        Grazie di cuore, Stevens

        Rispondi

      • tania

        |

        Signora Anna spero che vada meglio io la capisco perche’ lavoro in ospedale e con questi pazienti cio’ non bastava cosi’ mi si e’ ammalato il babbo di 60 anni e ora anche lo zio di 49 siamo disperati soprattutto per mio zio che non sta andando niente bene a dolori e metastasi da tute le parti a 2 figli piccoli e la moglie ammalata anche lei puoi aiutarmi per sapere come reperire questo farmaco visto che tuo marito c’e’ gia’ andato il mio cell e’ 3470064275 la mail e’ taniavaccai@alice.it grazie tante spero tu debelli questa malattia al piu’ presto

        Rispondi

      • consuelo

        |

        Salve signora volevo sapere come sta e se l’escozul le sta portando benefici.Cordiali saluti

        Rispondi

      • Daniela

        |

        Ciao Anna
        Anche mia sorella di 45 anni sta vivendo la tua stess situazione.
        Volevo sapere come ti senti adesso dopo quasi 2 mesi di Escozul
        Ho mandato una mail alla Labiofam ma ancora non mi hanno risposto.
        Dove esattamente si deve andare? E chi contattare?
        Se gentilmente puoi rispondermi xche voglio salvare mia sorella
        Ti ringrazio
        Daniela Lupi

        Rispondi

        • rossella

          |

          Sono rientrata da cuba l’8 dicembre e vorrei trasmettervi tutto ciò che ho imparato:
          è obbligatorio avere il visto, che potete fare tramite l’agenzia di viaggi (se avete poco tempo a disposizione, pagando il supplemento, un corriere lo consegnerà in tempi brevi all’agenzia).
          dal primo Maggio 2010, è obbligatorio stipulare un’ assicurazione sanitaria per recarsi a Cuba. La stipula dell’Assicurazione sanitaria è obbligatoria per gli stranieri, per i cittadini cubani con residenza estera.E’ obbligatoria per tutti i turisti, siano essi stranieri in visita o con residenza a Cuba o per gli stessi cittadini cubani residenti all’estero. Qualora non abbiate stipulato l’assicurazione sanitaria, dovrete acquistarla obbligatoriamente all’aeroporto cubano di destinazione. Il possesso dell’assicurazione prescinde l’entrata nel Paese. Compagnie riconosciute dal governo cubano:
          ACI GLOBAL – SPA
          AIDE ASSISTANCE
          CORIS
          ELVIA ASSISTANCE (MADRID)
          EURA MILAN
          EUROP ASSISTANCE
          FILO DIRETTO
          ITAL ASSISTANCE (AIDE)
          MONDIAL ASSISTANCE
          SFA
          WAY CALL
          Potete pernottare in Hotel o in case particular
          All’aeroporto trovate i botteghini di cambio (cadeca) aperti sino a tardi (io sono arrivata alle 23). Non cambiate i soldi per strada ma solo nei cadeca o negli hotel. Cuba ha due monete il peso convertibile, che utilizzano gli stranieri e il peso cubano che utilizzano i locali.
          Se vi prescrivono integratori alimentari dovrete pagare con i pesos cubani. Ho cambiato dieci pesos convertibili per avere 18 flaconi di antiossidante e uno di ferro e mi sono avanzati 20 pesos cubani.
          Usate i taxi autorizzati per evitare di avere problemi. Chiedete il pezzo sempre prima della corsa.
          Per andare dall’aeroporto al Malecon 20 pesos. Per andare dall’hotel Riviera (Malecon) alla Labiofam 50 pesos. Dall’hotel Riviera al paseo del Prado 5 pesos (in taxi 15 minuti a piedi 1 ora).
          Prima della partenza ho telefonato alla Labiofam in quanto non riuscivo ad inviare il fax, mi hanno detto che era intasato in quanto ne stavano ricevendo tanti. Mi hanno detto di recarmi in calle 100 y ojo de agua e fare la fila.
          All’arrivo ci si fa consegnare il biglietto col numero d’arrivo (solitamente si prestano alla distribuzione le persone che sono in fila). I latini hanno la precedenza.
          Io sono arrivata alle 7.00 e sono riuscita a concludere il tutto alle 13.30.
          Bisogna portare 2 copie del riassunto storico della patologia del malato e 2 fotocopie degli esami più importanti. Fotocopia del documento del malato e del proprio. Delega, in spagnolo, al ritiro del farmaco. Non è necessario tradurre la relazione e gli esami.

          Ogni persona può portare tre cartelle cliniche. Io l’ho fatto e i pazienti hanno potuto dividere le spese.Mi è stato consegnato il farmaco per 4 mesi di terapia. La volta successiva si deve tornare con gli esami aggiornati e le prescrizione che vi viene consegnata insieme al farmaco.
          Se vi prescrivono degli antiossidanti, vi ritroverete con diversi flaconi di vetro da trasportare.
          Dopo aver chiesto informazioni ai medici, ho acquistato delle bottiglie d’acqua da un litro e mezzo, le ho lasciate asciugare per bene e poi vi ho trasferito il contenuto dei flaconi. Una bottiglia equivale a 6 flaconi. Questo prodotto potete imbarcarlo nella stiva dell’aereo. Escozul invece dovete trasportarlo nel bagaglio a mano prestando la massima attenzione ai metodi di conservazione sotto descritti.
          Conservazione dei rimedi omeopatici
          I rimedi omeopatici, salvo diversa indicazione, conservano la loro attività per 5 anni dalla data di
          fabbricazione se vengono conservati in condizioni normali di temperatura, lontano da fonti dirette di luce, dall’umidità e da sostanze fortemente odorose (es: ammoniaca, etere, profumi forti). I farmaci omeopatici si conservano con le stesse attenzioni per la conservazione di qualunque altro farmaco convenzionale e sino alla data di scadenza: luogo fresco e asciutto, non esposto alla luce diretta. Data la loro particolare diluizione, i medicinali omeopatici possono subire alterazioni a causa di certe sostanze volatili (canfora, profumi…). Analogalmente, occorre evitare di esporre i flaconi a temperature eccessive (>40°C), che potrebbero modificare l’azione terapeutica del medicinale, si raccomanda, ad esempio di non lasciare mai i rimedi in automobile. I rimedi omeopatici devono essere conservati lontano dalla luce, in luogo riparato, fresco e asciutto. I rimedi sono poi sensibili ai campi elettrici e magnetici: pertanto non vanno tenuti nelle immediate vicinanze di televisori, frigoriferi, microonde, altoparlanti, trasformatori, cellulari, telefoni cordless…

          Insieme al farmaco vi verrà consegnata la prescrizione che esibirete nei vari scali aeroportuali, dove chiederete di non far passare il prodotto al metal detector. Lo esibirete dentro una bustina trasparente e lo consegnerete al personale della sicurezza.
          Io ho passato il controllo di tre aeroporti senza problemi.
          Accorgimenti per le ore da trascorrere in fila. Portatevi qualcosa per ripararvi dal sole, qualcosa da mangiare e da bere. Nelle vicinanze non ci sono attività di ristorazione.
          Ricordate che a cuba dovrete bere solo acqua imbottigliata.
          In fase di partenza dovrete pagare 25 pesos di tasse.
          I messaggi costano 1€, le telefonate 6€ al minuto.
          L’uso di internet varia a seconda del luogo :può variare da 1 ora 5 pesos a mezz’ora 5 pesos. molto spesso dopo le 5 non è possibile utilizzare internet.
          Prefisso cuba 0053 – Prefisso havana 7 –
          Per chiamare un cellulare cubano 0053 5 e poi il numero del cellulare
          Spero d’esservi stata d’aiuto
          LABIOFAM E’ SITA IN: Avenida Independencia km. 16 1/2 Boyeros, Santiago de las Vegas Havana, Cuba
          Telefono: +53 683 3188/683 2151.
          segnalazioni degli utenti invitano ad utilizzare i seguenti: +53 7 6802514 – 6802512. Gli orari: 9,00 – 12,00 / 14,00 – 18,30
          Dra. Niudys Cruz Zamora Especialista Grupo Médico LABIOFAM 684-9661 labiofam@ceniai.inf.cu
          Orario per le chiamate: dalle 10 am alle 2 pm.
          Labiofam è a breve distanza dall’aeroporto Internazionale de la Habana, José Martì
          La distribuzione ora avviene presso questo indirizzo:
          Calle 100 y Ojo de Agua,Municipio Arrojo Naranjo.
          orari: dalle ore 8,00 – 12,00 (lunedì a giovedì) per ricevere il biglietto che vi sarà assegnato.
          I cancelli aprono prima delle ore 8,00.
          La successiva consegna dei flaconi di Vidatox si protrae anche dopo le ore 12.
          Si può chiamare il numero sopraindicato (è molto difficile prendere la linea) e parlare con un referente medico cui chiedere se è possibile sottoporre la propria cartella medica e chiedere appuntamento. Una volta ottenuta la risposta, se affermativa, si può procedere alla partenza. Dovete tenere conto che la mole di lavoro attuale non permette a Labiofam di rispondere a tutti. In ogni caso, in questo momento, nulla vieta di partire senza alcuna prenotazione
          in pratica: desistete per appuntamenti telefonici. Non è in alcun modo evitabile l’attesa in coda davanti alla sede.
          Non inviate cartelle cliniche o altra documentazione per e-mail. Non sarà considerata.
          storia clinica del paziente certificata dal proprio specialista su carta intestata (per carta intestata s’intende qualsiasi foglio bianco assuma valore legale, ovvero presenti data, firma del medico e timbro dello stesso o annotazione in penna del proprio numero di iscrizione all’Ordine dei Medici a cui appartiene)
          Labiofam, insieme al prodotto, rilascia un documento, che in pratica autorizza a portare con sé il medicamento. Il documento va poi fotocopiato in modo da poterne tenere sempre una copia con sé. Ciò è importante perché permette al paziente di portare la documentazione a Cuba solo la prima volta. Il documento infatti identifica il paziente e lo associa ad un numero univoco che permette a Labiofam di risalire alla cartella clinica dello stesso. Consigliamo le volte successive di portare solo gli aggiornamenti dello stato clinico.

          Rispondi

          • mariangela

            |

            Messaggio per
            Rossella: complimenti per la chiarezza di esposizione di tutti i passaggi da compiere per arrivare a Cuba. Ti chiedo cortesemente di mandarmi un fac-simile in spagnolo della delega al ritiro del farmaco. Grazie da Mariangela

            Rispondi

          • rossella

            |

            ti ho inviato la delega rispondendo al messaggio che è arrivato in automatico
            ciao rossella

            Rispondi

          • enrico branzanti

            |

            Buonasera,
            potrenne trasmttermi un testo di delega in spagnolo ?
            Grazie in anticpo

            Rispondi

          • mariangela

            |

            Messaggio per Enrico Branzanti: lascia la tua e-mail e ti invio la delega.
            Mariangela

            Rispondi

          • renato

            |

            Salve,
            vorrei sapere se e’ possibile avere via mail o scritto anche su questo sito, la traduzione della delega in spagnolo da poter portare a Cuba, per recuperare il farmaco ESCUZUL, Aspetto urgentemente una sua risposta, perchè nei prossimi giorni ho deciso di partire per Cuba per RECUPERARE QUESTO PREZIOSO FARMACO Grazie ancora
            Renato renato.friggi@gimail.com

            Rispondi

          • gianna

            |

            grazie Rossella mi puoi inviare un fac-simile in spagnolo della delega per il ritiro del farmaco?Grazie da Gianna.

            Rispondi

          • Monica Pistolato

            |

            Potrei ricevere fac-simile della delega in spagnolo? Grazie Monica

            Rispondi

          • Francesco Nicoloro

            |

          • Giancarlo Padula

            |

            SI PREGA DI LEGGERE L’AVVISO INSERITO NEI COMMENTI E L’ARTICOLO PUBBLICATO IN HOME PAGE DALLA DIREZIONE SUL VELENONO DI SCORPIONE CUBANO, NON SI ACCOLGONO PIU’ COMMENTI AL FINE DI NON DARE ADITO A FANTASIOSE, QUANTO ASSOLUTAMENTI INESISTENTI SPECULAZIONI SULLA VICENDA. RICORDIAMO CHE IL NOSTRO NON E’ UN FORUM, MA UN ORGANI DI INFORMAZIONE CHE PUBBLICA NOTIZIE E SERVIZI E I COMMENTI DEVONO ESSERE RELATIVI AGLI ARTICOLI E AI REPORTAGE.

            Rispondi

          • Paola

            |

            Gentile Rossella grazie della specifica accurata spiegazione , vorrei comunicare con te per favore grazie Paola

            Rispondi

          • Alessandra

            |

            Gentile Signora, Le chiedo cortesemente di inviarmi
            inviarmi la delega in spagnolo per
            ritiro del farmaco.
            Grazie in anticipo

            Rispondi

          • Roby

            |

            @Alessandra: la delega non è più necessaria dato che il prodotto è di libera vendita nelle Farmacie Internazionali dell’Avana al costo di 205,00CUC.
            Se vuoi maggiori info myday@europe.com

            Rispondi

      • floriana

        |

        salve signora,ho urgentemente bisogno del suo aiuto.vorrei sapere con esattezza qual è il modo per arrivare a cuba,ovvero l indirizzo preciso,il posto e sede precisa del dottor monzon.nn so da dove cominciare e a chi rivolgermi.la prego mi aiuti quanto prima.spero lei stia meglio..

        Rispondi

        • Sebastiano

          |

          Purtroppo….egregio Mr Anubi, constato che il disinformato è lei..!!! Anche perchè ho ricevuto una Email dal Sig Monzon a Febbraio, quindi confermo ciò che ho asserito, non ho pubblicato numeri di telefono e indirizzo, perchè le risorse del Sig. Monzon sono limitate – Riconosco alla Labiofam – la titolarità della Ricerca per conto del Ministero della Salute Cubano – però si davano delle informazioni…!! Si ..in Messico producono Escozul.!!
          Bentornato da Cuba..!!! forse ci vedremo li un giorno…come da lei auspicato ed andremo a Tomar una Bucanero..!!!

          Rispondi

    • loredanap

      |

      io parto lunedi’ 13 dicembre con la cartella di mio padre se vuoi contattami 3487723629

      Rispondi

  • jurgen bardoscia

    |

    Vorrei sapere se questo estratto do scorpione azzurro puo servire anche per curare la bevralgia del trigemino

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      Dovrebbe chiederlo al centro specializzato che si trova a Cuba, i numeri sono pubblicati
      Cordialità

      Rispondi

  • fabio guidotti

    |

    24.10.2010 si puo trovare senza arrivare a Cuba l’Escozul?

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      No. Qualsiesi tipo di offerta al di fuori delle notizie date non è attendibile. Negli articoli da noi pubblicati ci sono tutte le modalita’ per i contatti

      Cordialità

      Rispondi

  • Giancarlo Padula

    |

    Secondo le notizie in nostro possesso dove andare il diretto interessato munito di cartella clinica, ma può mettersi in contatto con il centro che elabora il farmaco per delucidazioni: prenda visioni dei recapiti.
    Cordiali saluti

    Rispondi

  • davide fontanili

    |

    E’ possibile mandare e nel caso si possa, dove mandare (indirizzo o mail) la cartella clinica del paziente, per avere una risposta se la cura può essere indicata per il paziente?
    Giusto per non andare a Cuba senza sapere se il farmaco è utile nel mio specifico caso?

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      Le consiglio di leggere il nostro nuovo articolo sull’Escozul, in fondo ci sono i link per approfondimenti. Dovrebbre mettersi in contatto con il centro cubano per avere notizie precise su quanto ci chiede.

      Cordialità

      Rispondi

  • federica

    |

    ciao sono una ragazza di vent’anni e mi chiedo semplicemente come sia possibile e sopratutto perchè questo farmaco non miracoloso ma almeno alleviante e che ha fatto riscontrare così tanti miglioramenti in centinai di pazienti non venga commercializzato..reso disponibile che so negli ospedali!!forse sarò ingenua o forse non lo so..ma in meno di 2settimane nel mio piccolo paese che conta a malapena 3000 abitanti abbiamo perso due giovanissimi papà colpiti da queste gravi malattie!!occorre fermare tutto questo e se una piccola speranza se almeno un po di sollievo nel dolore è racchiuso in questo farmaco credo debba essere reso disponibile a tutti..

    Rispondi

  • anna

    |

    a cuba oltre al ecsozul mio marito ha preso anche Vimang antiossidantee sia sciroppo che crema
    che va bene sempre x la situazione oncologica allevia sia i dolori che aiuta a superare gli effetti devastanti della chemioterapia x qualsiasi informazione mi potete contattare sono lieta di aiutarvi….

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      CI PARLI DELLA VOSTRA ESPERIENZA IN MANIERA PIU’ APPROFONDITA, PUO’ ESSERE D’AIUTO AI TANTI LETTORI BISOGNOSI. QUANDSO SIETE ANDATI A CUBA? CI SONO ANCORA SCORTE DEL FARMACO? QUAL’E’ LA PRASSI PRECISA? I RECAPITI PRECISI? IL PERCORSO DA FARE CON I MEZZI DI TRASPORTO? I COSTI?
      GRAZIE, CORDIALITA’

      Rispondi

    • loredana timordidio

      |

      Vorrei contattare la signora anna che ha lasciato un messaggio alle 16,3o di oggi come posso fare?

      Rispondi

    • Franco

      |

      Ciao, mi chiamo franco
      nel mese di febbraio abbiamo scoperto che mia mamma aveva un carcinoca peritoneale e viscerale da adenocarcinoma. Ha iniziato la chemio, dopo sei cicli ha rifatto la tc di controllo e le cose sono migliorate. Ad oggi purtroppo la chemio le inizia a dare conseguenze dannose. Volevo sapere se tuo padre è andato a cuba per prendere quel farmaco gratuito a base di veleno di uno scorpione, l’escozul, e Vimang antiossidantee sia sciroppo che crema che va bene sempre x la situazione oncologica allevia sia i dolori che aiuta a superare gli effetti devastanti della chemioterapia. Grazie se puoi contattami sulla mia email franco.25@alice.it

      Rispondi

    • Francesco

      |

      Gentile signora Anna, non so se rispondo al messaggio poco più in alto. Tuttavia colgo il suo gentile invito, pregandola di mettermi in contatto con suo marito, per ottenere informazioni in merito al viaggio che intrapreso a Cuba per reperire i farmaci per lei.
      Nell’attesa di un suo gradito riscontro voglia gradire distinti saluti.

      Rispondi

  • Michele

    |

    Buongiorno,
    una domanda. C’è il rischio che si vada a Cuba e non si trovi il medicinale per fine scorte? Come ci si può informare prima?
    Grazie.
    Michele

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      In coda agli articoli si sono i link su come prendere contatti.

      Cordiali aluti

      Rispondi

  • Ilva

    |

    Ho 56 anni. Ho saputo la scorsa settimana che ho metastasi alle ossa e HO POCO TEMPO. Se c’è anche solo una piccola possibiltà di avere l’Escozul, SUPPLICO chiunque abbia informazioni di contattarmi. So che in molti sono riusciti ad ottenerlo anche in questo periodo. Vorrei sapere dove devo andare, a chi mi devo rivolgere a Cuba e cosa devo fare. Posso partire adesso. Ringrazio di cuore chiunque mi possa aiutare.

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      GENTILE SIGNORE,

      SE DIGITA SU GOOGLE LA PAROLA COME TROIVARE ESCOZUL TERNI MAGAZINE, CI SONO LE INDICAZIONI. DIGITI ESCOZUL, VELENO DI SCORPIONE CUBANO TERNI MAGAZINE, GLI COMPAIONO GLI ARTICOLI SULL’ARGOMENTO. CI SONO TUTTI I RIFERIMENTI PER I COINTATTI, LEGGA GLI ARTICOLI.

      Rispondi

    • Francesco

      |

      Anche cerco notizie utili,la presente per comunicarle, che appena avrò notizie in merito la contatterò volentieri, per trasmetterle quanto sono riuscito a sapere.
      Auguri, per una prontissima guarigione.

      Rispondi

  • Marzia

    |

    Carissimi,
    spero che le mie informazioni (di tipo logistico) possano essere utili a qualcuno di voi, in ogni caso vi scrivo fin da adesso e certamente potrò darvi notizie più certe al rientro da Cuba di mio padre. Cercherò di essere quanto più chiara possibile.

    1° Per recarsi a Cuba è ovviamente necessario avere un passaporto ma non solo quello. E’ richiesta anche una “targhetta del viaggiatore”, è un visto particolare rilasciato dal consolato (costo € 25,00 circa, nonostante le barbare speculazioni di questi giorni), che può fornirvi anche la stessa agenzia di viaggio (se particolamente grande e fornita per questo genere di viaggi), o alcune agenzie preposte. La cosa più comoda è rivolgersi ad un’agenzia viaggio direttamente (a meno che chiaramente non siate di Roma!!!), ma fatelo per tempo perchè per esperienza personale posso confermarvi che a Catania è difficilmente reperibile, abbiamo impiegato 5 giorni per reperirla;
    2° bisogno arrivare all’aereoporto de l’Avana, la labiofam casa farmaceutica che produce il farmaco è raggiungibile da lì, tutti i tassisti di Cuba ormai la conoscono bene, considerato il numero considerevole di persone arrivate lì per questo motivo;
    3° a differenza di quanto ho letto in più forum, non è possibile ritirare il farmaco per più di un paziente, è necessario recarsi lì personalmente o con una delega scritta e firmata (con documenti di riconoscimento in fotocopia) e presentare la cartella clinica che verrà esaminata dai medici che forniscono il farmaco gratuitamente insieme ad una posologia specifica per ciascun paziente.

    spero di esservi stata utile, in ogni caso scrivete domande quanto più specifiche. Con l’aiuto di mio padre cercherò di darvi quante più utili informazioni.

    un caro saluto a tutti

    M

    Rispondi

    • tania

      |

      Cara marzia a quanto ho capito te sei andata o perlomeno sai come andare per favore siamo disperati perche’ non bastava mio padre ora anche mio zio giovanissimo ti prego aiutami grazie

      Rispondi

    • Stefano

      |

      Ciao, ho sentito che ora è necessario passare alla LABIOFAM ma previo appuntamento con i medici, ti prego di dirmi se è così o se serve farsi dare solo il numero.

      Grazie

      Stefano

      Rispondi

  • PANUCCIO DOMENICO

    |

    Um amico è andato a cuba e gli è stato dato un prodotto
    con su scritto TRJ-C30 e in nessun posto ci legge escozul. Vorrei sapere se si tratta dello stesso prodotto.

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      L’ESCOZUL E’ ESCLUSIVAMENTE PRODOTTO ALLA LIOFAB DI CUBA. PUO’ DIGITARE LA PAROLA ESCOZUL SU GOOGLE FOTO E VEDE IL PRODOTTO CHE COMUNQUE ANCHE TERNI MAGAZINE MOSTRA.

      Rispondi

  • barone

    |

    Ciao ragazzi, volevo chiedere, ma la dose che poi ci daranno lì a cuba, bastera? Avremo bisogno di riandare? In bocca al lupo a tutti. Dobbiamo dar coraggio e forza ai nostri cari.

    Rispondi

      • barone

        |

        Riscusami, come si fa a contattarli?

        Rispondi

        • Giancarlo Padula

          |

          Ci sono i link negli articoli in home page e comunque digita su Google: contatti Liofab

          Rispondi

  • federico

    |

    Vorrei far uso di questo preparato al fine di alleviare i tremendi dolori che ho. Se qulacuno è andato lo prego di dirmi la prassi che ha seguito al fine di perdere tempo e rimanere più male di già quanto uno sta. Lascio mia mail e ringrazio dal profondo del cuore chi mi possa aiutare. FEDERICO.FALAPPA@LIBERO.IT.

    Rispondi

  • tania

    |

    Per favore o bisogno di sapere come reperire questo farmaco “ESCOZUL” mio zio ha 49 anni e poco tempo di vita per un brutto tumore. Aiutatemi per favore la mia mail e’ taniavaccai@alice.it

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      E’ TUTTO SCRITTO NEGLI ARTICOLI DA NOI PUBBLICATI. DIGITI SU GOOGLE ANCHE “ESCOZUL”, “VELENO DI SCORPIONE CUBANO”

      Rispondi

  • tania

    |

    Caro Mirco ho bisogno di sapere come si fa’ ad andare a Cuba vorrei poterci andare io anche se mi hanno detto che e’ pericoloso perche’ lavoro in ospedale e vorrei poter chiarire dei dubbi per tutti con la casa che lo produce sapendo le malattie e conoscendo i farmaci oncologici un abbraccio la mia mail e’ taniavaccai@alice.it

    Rispondi

  • Giancarlo Padula

    |

    L’Escozul è reperibile solo alla Labiofam, a Cuba. Credoche pero’ sia solo per esseri umani, infatti occorre portare la cartella clinica.

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      L’Escozul è un prodotto mirato all’essere umano, viene realizzato esclusivamente alla Labiofam a Cuba e solo lì puo’ essere preso grauitamente, ma bisogna portare cartella clinica della persona malata. Negli articoli da noi pubbli cati ci sono i recapiti, provi a sentire se il prodotto o simile è adatto anche per animali.

      Rispondi

      • marco

        |

        OK GRAZIE

        Rispondi

      • paolo

        |

        Da qualche mese combatto contro un tumore e benchè la condizione allo stato attuale sia stabile, vorrei provare questo farmaco sperimentale, se qualcuno dalla sicilia o da Palermo stà per mettersi in viaggio lo pregherei di contattarmi per prendere accordi su un eventuale ritiro anche per mio conto, chiaramente sarei propenso a sostenere le parte delle spese affrontate. Grazie
        il mio indirizzo mail è:
        lomtany@libero.it
        tel. 3336656657

        oltre ciò gradirei avere notizie da qualcuno che già utilizza il farmaco, per conoscere gli effetti, grazie

        Rispondi

  • antonella

    |

    ciao mio papa’ e malato ed io purtroppo mi occupo di lui e ho una bimba e volevo sapere visto che sei disponibile a partire
    se sei stato gia contattato per portare altre cartelle
    se hai gia un programma di partenza
    e ha quanto ammontano le spoese aspette tue notizie e’ importante antonella
    puoi se vuoi mandarmi anche una mail
    canestrino.antonella@email.it

    Rispondi

    • loredanap

      |

      ciao antonella abbiamo comprato il volo adesso per lunedi 13 dicembre se vuoi posso portare anche la documantazione di tuo< padre fammi sapere loredan
      loripec@hotmail.com o chiamami 0558409751

      Rispondi

  • antonietta

    |

    vorrei sapere la somministrazione consigliata delle gocce di escozul.

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      DEVE RIVOLGERSI AL CENTRO SPECIALIZZATO, A CUBA, COMUNQUE LEGA I NOSTRI ARTICOLI, CI SONO DELLE INDICAZIONI.

      Rispondi

  • Vanessa

    |

    Per favor chi di voi e’ disposto a portare la cartel clinica di mio Zio? E a prendere il farmaco per lui?? Non abbiamo la possibility di partire se qualcuno parte Ed e’ disponibile chiamate il 3401037551…. Grazie!

    Rispondi

  • luigi

    |

    Ciao a tutti sono già stato ad ottobbre a ritirare il farmaco a Cuba e si possono ritirare anche 3 cartelle cliniche, comunque lascio questo commento perchè il 29 gennaio sono di nuovo in partenza per andare a ritirarlo di nuovo se qualcuno è interessato al ritiro lascio il mio contatto mail e cell
    lavialuigi@libero.it e 3393047786

    Rispondi

  • vanessa

    |

    Ciao
    puoi contattare lavialuigi@libero.it
    prenderà il farmaco anche per mio zio, ma affrettati lui parte sabato p.v.

    Rispondi

  • elio

    |

    Ciao alessandra,mia moglie è cubana e rientra in italia il 12 febbraio.se mi invii la cartella clinica tramite email io la reinvio a mia moglie a cuba.fammi sapere.la mia email è eliopuzzo@msn.com

    Rispondi

    • jessica

      |

      Ciao…ho letto che tua moglie è cubana e torna il 12 febbraio….potresti aiutarmi per mia madre che ha un brutto tumore???
      Ti prego…io non ho la possibilità di andare ma se tu puoi contattare tua moglie e mandarle tutti i documenti sanitari….aspetto una tua risposta su questa e-mail: jessicacastignani@libero.it
      Se puoi aiutarmi dimmi cosa ti devo mandare.
      Grazie.

      Rispondi

    • Sebastiano

      |

      Partirò a breve, sono di Catania, contattatemi al 347 7983460

      Rispondi

  • antonio

    |

    Salve a tutti, anche io sono interessato, per mio fratello affetto da cancro al polmone, (sindrome di pancoast), chi volesse ritirare anche per lui contribuisco alle spese, zona Napoli o zona Rimini.
    gli manderei la cartella clinica.

    Rispondi

  • elio

    |

    Ciao Antonio, scrivimi e parliamone…eliopuzzo@msn.com

    Rispondi

  • Valentina

    |

    Salve a tutti,
    Volevo chiedere se è possibile sapere la composizione dell’escozul grazie…

    Rispondi

  • loredana

    |

    Buongiorno a tutti. Ho urgenza di sapere se qualcuno è in partenza per Cuba (farmaco Escozul) la prossima settimana (intorno al 20 Febbraio 2011). Ho documentazione pronta per richiesta farmaco per paziente in gravi condizioni.
    Per favore contattatemi via e-mail con data partenza e NUMERO TELEFONICO : lsantucci@email.it
    Provvederò a contattarvi immediatamente. grazie.

    Rispondi

  • luigi

    |

    come posso fare per avere questa medicina urgente???????

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      LEGGA L’ARTICOLO IN HOME PAGE CISONO I LINK DI RIFERIMENTO, LEGGA I COMMENTI CON NOMI E RECAPITI, SIMETTA IN CONTATTO CON IL SITO THIS IS CUBA.

      Rispondi

      • BARBARA

        |

        Ciao! Per favore, puoi contattarmi telefonicamente? Non ho la possibilita` di controllare la posta. Il mio numero e` 339.356.88.63. Magari mi mandi un sms e ti richiamo io…. Mio zio sta morendo.. Questo farmaco e` davvero l’ultima nostra speranza! Grazie di cuore, Barbara

        Rispondi

  • luigi

    |

    A me serve proprio urgentissimo
    come posso fare??

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      IL FARMACO NON E’ IN VENDITA IN ITALIA, MA VIENE DISTRIBUITO GRATUITAMENTE A CUBA, SEGUA BISOGNA ANDARE A PRENDERLO CON LA CARTELLA MEDICA DEL PAZIENTE. SEGUA LE INDICAZIONI CHE LE HO DATO.

      Rispondi

    • elio

      |

      luigi mi contatti,3287515619 eliopuzzo@msn.com

      Rispondi

    • Anubi

      |

      Ciao luigi contattami alla mia e-mail e ti darò tuute le informazioni sulla tua richiesta in tempi strettissimi.
      Io partirò per la Avana il 1° di marzo proprio per ritirare il farmaco per un gruppo di persone che si sono rivolte a me, conoscendo la mia esperienza ed i miei crediti.
      Ciao

      Roby

      Rispondi

    • Sebastiano

      |

      Contattami, ti darò delle informazioni utili, per il reperimento del farmaco, cell. 347 7983460 – xumm_it@hotmail.com

      Rispondi

  • Gerardo

    |

    Salve a tutti, io parto per Cuba il 13 marzo con ritorno il 21, vado a prendere il farmaco per mia moglie, se qualcuno fosse interessato, il mio indirizzo mail è: g.zullo@miralagoristorante.it

    Rispondi

  • yordanka

    |

    salve sono cubana e ai primi di marzo vado a cuba presso la labiofam a prelevare il farmaco per mia cognata,posso prelevare per altri due pazienti.contattatemi mia email è cositaconsuegra@hotmail.it tel.3339772093

    Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Jessica, ho il farmaco,adesso e mi riservo di portare la Cartella a Cuba, se ti serve ho una cura completa di una persona che non l’ha potuta utilizzare,Vimang – Certificazioni e se è il caso biglietto Aereo a prova, contattami al 345 388 1963 – Ciao

    Rispondi

  • Franca

    |

    Non avevamo dubbi che gli sarebbe avanzato un trattamento mr. Elio….. visto il suo gran daffare precedente !?!?!?!?!

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      AVVISO PER I LETTORI: QUESTO NON E’ UN FORUM. E’ UN PORTALE DI INFORMAZIONE. I COMMENTI DEVONO ESSERE CHIARI E COMPRENSIBILI A TUTTI.
      GRAZIE, CORDIALITA’,
      IL DIRETTORE

      Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Salve, sarei felice di dare consigli a chi me li chiede, sono stato due volte in Labiofam, da anni frequento Havana, e vi potrei suggerire, dove dormire, mangiare e come muovervi,Ristoranti, Alberghi ,Paladar, Case Particular e quant’altro, fatemi sapere e vi rispondero,parto fine Aprile, se qualcuno ha intenzione di andare per quella data mi faccia sapere, Suerte y Salud

    Rispondi

    • grazia

      |

      salve sono Grazia abito a Catania, vorrei chiederti se saresti disponibile a procurarmi il veleno di scorpione della Labiofam . contattami alla mia Email.

      Rispondi

      • Sebastiano

        |

        Ciao grazia, non ho la tua email,la mia è xumm_it@hotmail,com, se sei realmente interessata scrivimi, suerte y salud

        Rispondi

    • titti

      |

      sarei felice di ricevere informazioni mio marito ha un cancro alla vescica deve fare il secondo ciclo di chemio e avrei bisogno di consigli dettagliati di come muovermi e quanto costa alberghi mangiare ecc… a cuba percheè al piu’ presto voglio partire fa molto caldo ad aprile?

      Rispondi

      • Sebastiano

        |

        Cuba è strana,non si sà mai che tempo troverai, comunque in genere la temperatura è mite in Aprile,Consiglio comunque di portare sempre una giacca impermeabile ed un ombrello-
        Ciao, notizie utili -

        La sede Labiofam, è distante dalla città, circa 25 km – in piena campagna, vicino un bacino che serve per l’approvvigionamento idrico della città che si chiama appunto Ojo de Agua, limitrofo a Parche Lenin -Consiglio contrattare con il taxista per farti portare li – mediamente chiedono tra i 20 ed i 30 cuc a/r, Aeroporto albergo o casa particuar 25 cuc – Taxista Nelson Molina – 00537 261-18-09 – - Casa Particular Roberto – zona Vedado 00537 8367164 – 25 cuc al giorno.Villa Coloniale, in uno dei migliori quartieri di Habana – Puoi pranzare al Jazz Cafe, alla Rocha, una serata al Salon Rojo – oppure alla discoteca Habana Cafè – oppure nella miriade di locali che si trovano in Città, se ti va di prendere il Taxi (scegli quelli bianchi), vai al Flor de Loto a pranzo – Barrio chino -Ottimo- mare > Playa dell’este – Santa Maria en Loma – bus a due piani – Per altre notizie contattami pure sarò felice di risponderti, Suerte y salud

        RIPORTO QUANTO SCRITTO DA ALTRI RITENENDOLO INTERESSANTE E VERITIERO:

        Sono rientrata da cuba l’8 dicembre e vorrei trasmettervi tutto ciò che ho imparato:
        è obbligatorio avere il visto, che potete fare tramite l’agenzia di viaggi (se avete poco tempo a disposizione, pagando il supplemento, un corriere lo consegnerà in tempi brevi all’agenzia).
        dal primo Maggio 2010, è obbligatorio stipulare un’ assicurazione sanitaria per recarsi a Cuba. La stipula dell’Assicurazione sanitaria è obbligatoria per gli stranieri, per i cittadini cubani con residenza estera.E’ obbligatoria per tutti i turisti, siano essi stranieri in visita o con residenza a Cuba o per gli stessi cittadini cubani residenti all’estero. Qualora non abbiate stipulato l’assicurazione sanitaria, dovrete acquistarla obbligatoriamente all’aeroporto cubano di destinazione. Il possesso dell’assicurazione prescinde l’entrata nel Paese. Compagnie riconosciute dal governo cubano:
        ACI GLOBAL – SPA
        AIDE ASSISTANCE
        CORIS
        ELVIA ASSISTANCE (MADRID)
        EURA MILAN
        EUROP ASSISTANCE
        FILO DIRETTO
        ITAL ASSISTANCE (AIDE)
        MONDIAL ASSISTANCE
        SFA
        WAY CALL
        Potete pernottare in Hotel o in case particular
        All’aeroporto trovate i botteghini di cambio (cadeca) aperti sino a tardi (io sono arrivata alle 23). Non cambiate i soldi per strada ma solo nei cadeca o negli hotel. Cuba ha due monete il peso convertibile, che utilizzano gli stranieri e il peso cubano che utilizzano i locali.
        Se vi prescrivono integratori alimentari dovrete pagare con i pesos cubani. Ho cambiato dieci pesos convertibili per avere 18 flaconi di antiossidante e uno di ferro e mi sono avanzati 20 pesos cubani.
        Usate i taxi autorizzati per evitare di avere problemi. Chiedete il pezzo sempre prima della corsa.
        Per andare dall’aeroporto al Malecon 20 CUC. Per andare dall’hotel Riviera (Malecon) alla Labiofam 30 CUC. Dall’hotel Riviera al paseo del Prado 5 CUC (in taxi 15 minuti a piedi 1 ora).
        Prima della partenza ho telefonato alla Labiofam in quanto non riuscivo ad inviare il fax, mi hanno detto che era intasato in quanto ne stavano ricevendo tanti. Mi hanno detto di recarmi in calle 100 y ojo de agua e fare la fila.
        All’arrivo ci si fa consegnare il biglietto col numero d’arrivo (solitamente si prestano alla distribuzione le persone che sono in fila). I latini hanno la precedenza.
        Io sono arrivata alle 7.00 e sono riuscita a concludere il tutto alle 13.30.
        Bisogna portare 2 copie del riassunto storico della patologia del malato e 2 fotocopie degli esami più importanti. Fotocopia del documento del malato e del proprio. Delega, in spagnolo, al ritiro del farmaco. Non è necessario tradurre la relazione e gli esami.

        Ogni persona può portare tre cartelle cliniche. Io l’ho fatto e i pazienti hanno potuto dividere le spese.Mi è stato consegnato il farmaco per 4 mesi di terapia. La volta successiva si deve tornare con gli esami aggiornati e le prescrizione che vi viene consegnata insieme al farmaco.
        Se vi prescrivono degli antiossidanti, vi ritroverete con diversi flaconi di vetro da trasportare.
        Dopo aver chiesto informazioni ai medici, ho acquistato delle bottiglie d’acqua da un litro e mezzo, le ho lasciate asciugare per bene e poi vi ho trasferito il contenuto dei flaconi. Una bottiglia equivale a 6 flaconi. Questo prodotto potete imbarcarlo nella stiva dell’aereo. Escozul invece dovete trasportarlo nel bagaglio a mano prestando la massima attenzione ai metodi di conservazione sotto descritti.
        Conservazione dei rimedi omeopatici
        I rimedi omeopatici, salvo diversa indicazione, conservano la loro attività per 5 anni dalla data di fabbricazione se vengono conservati in condizioni normali di temperatura, lontano da fonti dirette di luce, dall’umidità e da sostanze fortemente odorose (es: ammoniaca, etere, profumi forti). I farmaci omeopatici si conservano con le stesse attenzioni per la conservazione di qualunque altro farmaco convenzionale e sino alla data di scadenza: luogo fresco e asciutto, non esposto alla luce diretta. Data la loro particolare diluizione, i medicinali omeopatici possono subire alterazioni a causa di certe sostanze volatili (canfora, profumi…). Analogalmente, occorre evitare di esporre i flaconi a temperature eccessive (>40°C), che potrebbero modificare l’azione terapeutica del medicinale, si raccomanda, ad esempio di non lasciare mai i rimedi in automobile. I rimedi omeopatici devono essere conservati lontano dalla luce, in luogo riparato, fresco e asciutto. I rimedi sono poi sensibili ai campi elettrici e magnetici: pertanto non vanno tenuti nelle immediate vicinanze di televisori, frigoriferi, microonde, altoparlanti, trasformatori, cellulari, telefoni cordless…

        Insieme al farmaco vi verrà consegnata la prescrizione che esibirete nei vari scali aeroportuali, dove chiederete di non far passare il prodotto al metal detector. Lo esibirete dentro una bustina trasparente e lo consegnerete al personale della sicurezza.
        Io ho passato il controllo di tre aeroporti senza problemi.
        Accorgimenti per le ore da trascorrere in fila. Portatevi qualcosa per ripararvi dal sole, qualcosa da mangiare e da bere. Nelle vicinanze non ci sono attività di ristorazione.
        Ricordate che a cuba dovrete bere solo acqua imbottigliata.
        In fase di partenza dovrete pagare 25 pesos di tasse.
        I messaggi costano 1€, le telefonate 6€ al minuto.
        L’uso di internet varia a seconda del luogo :può variare da 1 ora 5 pesos a mezz’ora 5 pesos. molto spesso dopo le 5 non è possibile utilizzare internet.
        Prefisso cuba 0053 – Prefisso havana 7 –
        Per chiamare un cellulare cubano 0053 5 e poi il numero del cellulare
        Spero d’esservi stata d’aiuto
        LABIOFAM E’ SITA IN: Avenida Independencia km. 16 1/2 Boyeros, Santiago de las Vegas Havana, Cuba
        Telefono: +53 683 3188/683 2151.
        segnalazioni degli utenti invitano ad utilizzare i seguenti: +53 7 6802514 – 6802512. Gli orari: 9,00 – 12,00 / 14,00 – 18,30
        Dra. Niudys Cruz Zamora Especialista Grupo Médico LABIOFAM 684-9661 labiofam@ceniai.inf.cu
        Orario per le chiamate: dalle 10 am alle 2 pm.
        Labiofam è a breve distanza dall’aeroporto Internazionale de la Habana, José Martì
        La distribuzione ora avviene presso questo indirizzo:
        Calle 100 y Ojo de Agua,Municipio Arrojo Naranjo.
        orari: dalle ore 8,00 – 12,00 (lunedì a giovedì) per ricevere il biglietto che vi sarà assegnato.
        I cancelli aprono prima delle ore 8,00.
        La successiva consegna dei flaconi di Vidatox si protrae anche dopo le ore 12.
        Si può chiamare il numero sopraindicato (è molto difficile prendere la linea) e parlare con un referente medico cui chiedere se è possibile sottoporre la propria cartella medica e chiedere appuntamento. Una volta ottenuta la risposta, se affermativa, si può procedere alla partenza. Dovete tenere conto che la mole di lavoro attuale non permette a Labiofam di rispondere a tutti. In ogni caso, in questo momento, nulla vieta di partire senza alcuna prenotazione
        in pratica: desistete per appuntamenti telefonici. Non è in alcun modo evitabile l’attesa in coda davanti alla sede.
        Non inviate cartelle cliniche o altra documentazione per e-mail. Non sarà considerata.
        storia clinica del paziente certificata dal proprio specialista su carta intestata (per carta intestata s’intende qualsiasi foglio bianco assuma valore legale, ovvero presenti data, firma del medico e timbro dello stesso o annotazione in penna del proprio numero di iscrizione all’Ordine dei Medici a cui appartiene)
        Labiofam, insieme al prodotto, rilascia un documento, che in pratica autorizza a portare con sé il medicamento. Il documento va poi fotocopiato in modo da poterne tenere sempre una copia con sé. Ciò è importante perché permette al paziente di portare la documentazione a Cuba solo la prima volta. Il documento infatti identifica il paziente e lo associa ad un numero univoco che permette a Labiofam di risalire alla cartella clinica dello stesso. Consigliamo le volte successive di portare solo gli aggiornamenti dello stato clinico.

        Rispondi

        • Anubi

          |

          Quanto sopra egregio Mr Sebastiano è abbastanza disinformante e superato da quanto da Lei stesso postato in altro commento………..

          NON È VERO che sono necessarie 2 copie della cartella e della Delega.

          I flaconi dell’antiossidante NON SONO IN VETRO, ma in plastica.

          La sede di distribuzione non è in Rancho Boyeros, ma Ojo de Agua angolo 100 (la via proviciale detta anche S.Francisco) nel municipio di Arroyo Naranjo vicino al PARQUE LENIN non Parche…….
          e sì che, per suo dire, è 10 anni che frequenta la Ciudad de La Habana……….!!!!! ;-)))

          Rispondi

          • Sebastiano

            |

            Salve, sò perfettamente dovè la Labiofam, lei ha letto il tutto, in maniera rapida, ho riportato un articolo scritto in precedenza specificando, che le notizie erano veritiere e interessanti,LA SEDE DI LABIOFAM è IN SANTIAGO DE LAS VEGAS, non è menzionato Rancho Boyeros, si specifica, inoltre che la DISTRIBUZIONE,”ora avviene presso questo indirizzo:
            Calle 100 y Ojo de Agua,Municipio Arrojo Naranjo.
            orari: dalle ore 8,00 – 12,00 (lunedì a giovedì) per ricevere il biglietto che vi sarà assegnato” e questo dal giorno 1 di Novembre 2010, giorno che mi ha visto presente con il n° 148 dietro i cancelli della Farmacia Naturale della Labiofam – Spero mi perdoni l’errore di Parche…e non Parque -

            Rispondi

    • nembri

      |

      un mio amico mi ha procurato escozul,ho un tumore, vorrei sapere la posologia e la durata della cura, si prende con qualche vitamina? vi ringrazio tanto per l’ascolto. Grazie e un abbraccio a tutti.

      Rispondi

      • sergio

        |

        potrei sapere come hai avuto il farmaco? grazie

        Rispondi

        • Luca

          |

          ATTENZIONE, AI LETTORI:

          IL FARMACO ESCOZUL, POI RIBATTEZZATO VIDATOX, NON E’ PIU’ DISTRIBUITO A CUBA, MA IN ALBANIA

          Rispondi

          • Luca

            |

            A CUBA IL FARMACO NON E’ PIU’ GRATUITO

            Rispondi

          • rossella

            |

            scrivo meglio il nome del sito albanese
            http://www.pharmamatrix.net.

            Rispondi

          • Luca

            |

            ABBIAMO SCRITTO CHE A CUBA IL FARMACO NON E’ PIU’ GRATUITO, LEGGA BENE L’ARTICOLO E IL TITOLO!

            Rispondi

          • rossella

            |

            nel suo comunicato leggo che il farmaco non è più distribuito a cuba ma in albania. il farmaco da sempre chiamato vidatox è ancora distribuito a cuba e si paga, credo sui 150€. è venduto nelle farmacie internazionali. in albania è sorto un punto vendita gestito da italiani e il prezzo, secondo quanto si spiega nel sito,http://www.pharmamatrix.net, è di 98€

            Rispondi

          • Luca

            |

            LEGGA IL TITOLO E L’ARTICOLO!! C’E’ SCRITTO CHE A CUBA NON VIENE PIU’ DISTRIBUITO GRATUITAMENTE, MA A PAGAMENTO E CON RICOVERO IN STRUTTURA SANITARIA!!!

            Rispondi

          • daniela

            |

            ma veramente? mio marito è albanese mi informo subito

            Rispondi

          • Luca

            |

            Legga l’articolo in home page.

            Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Ciao grazia, per favore scrivimi a xumm_it@hotmail.com oppure chiamami al 347 7983460,grazie

    Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Salve,parto fine Marzo,3° Viaggio,Conosco Cuba da 10 anni,Sarei disposto a ritirare 3 Cartelle,Max Serietà, chi fosse interessato mi contatti…!!! – xumm_it@hotmail.com – Zona Sicilia – Catania

    Rispondi

  • elio

    |

    parto primi di aprile per cuba,ho già ritirato il farmaco presso la labiofam,disposto a ritirare 3 cartelle.eliopuzzo@msn.com

    Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Nessuno scompiglio egr. mr. Anubi(forse lo vede solo lei),penso che alla gente non importi la Titolarità del BREVETTO, se non l’efficacia del FARMACO, ho riportato (senza nulla togliere), il parere del più eminente Oncologo che abbiamo in Italia.
    A Cuba la titolarità è data agli Istituti di Stato,del resto lo dice anche lei..!!!
    “Non la Labiofam ma bensì il biologo Misael Bordier ed il suo gruppo di Guantanamo, incluso José Felipe Monzón padre di Nyuris Monzón prima paziente trattata da Bordier, sono i titolari del brevetto rilasciato nel 1994 e poi successivamente sospeso in attesa dei risultati della sperimentazione da parte del nuovo gruppo costituito dal Governo cubano, al cui capo è stata posta la Labiofam”
    Conosco il lavoro di Bordier ed il suo gruppo di Guantanamo,ho parlato personalmente con José Felipe Monzón, e con vecchi collaboratori di Bordier -

    Rispondi

  • Luca

    |

    Sono appena tornato da cuba, mi sono rimaste inutilizzate due confezioni di medicinale estratto dal veleno di scorpione da 30 ml comprate nella labiofam all,havana, sono sigillate e con istruzioni uso in spagnolo. se foste interessati contattatemi: l.dorigatti@tin.it

    Rispondi

  • Sebastiano

    |

    HO DISPONIBILI 2 FLACONI DI ESCOZUL + UNA BOTTIGLIA DI VIMANG – xumm_it@hotmail.com

    Rispondi

  • ornella

    |

    Cerco bergamaschi o bresciani a cui affidare la mia documentazione per il ritiro del medicinale escozul.

    Rispondi

  • Francesca

    |

    Salve sono una ragazza di 33 anni con tre bimbi ,ho fatto mastectomia bilaterale a dicembre x k g3 al seno…ho sentito parlare di questo farmaco ma non ho la possibilità di andare a Cuba….come posso fare???grazie mille la mia e mail e’ stellanera07@yahoo.it

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      Provi a mettersi in contatto con le altre persone che ci hanno scritto.
      Cordialita’

      Rispondi

  • elio

    |

    parto il 24 di marzo per cuba,ho già ritirato il farmaco presso la labiofam,disposto a ritirare 3 cartelle.eliopuzzo@msn.com

    Rispondi

  • geovany serrano

    |

    ciao a tutti sono già stato ad dicembre a ritirare il farmaco a cuba e si possono ritirare anche 3 cartelle cliniche ,comunque lascio questo commento perche il 20 marzo sono di nuovo in partenza per andare a ritirarlo di nuovo se qualcuno e interessato al ritiro lascio il mio numero cell 3285858934

    Rispondi

  • luigi

    |

    ciao a tutti sono in partenza il 9 di aprile per ritirare il farmaco per la 3 volta
    se qualcuno è interessato posso ritirare altre cartelle cliniche
    mi contatti pure alla mail lavialuigi@libero.it
    aiutandoci si risparmia molto

    Rispondi

  • Dany

    |

    Anch’io devo partire urgentemente per prendere l’escozul, purtroppo prima non l’ho potuto fare. Mia mamma non può fare più chemioterapia perchè l’ultima che ha fatto ha fallito. Avevo chiesto a febbraio ai dott. se poteva fare l’escozul ma una dr.ssa mi disse per il momento di nn farla xkè facendole insieme avremmo confuso le acque e di iniziarla magari dopo la chemio che sarebbe stato in aprile. Purtroppo mia mamma il 4 marzo è stata male e l’abbiamo portata in ospedale, qui mi hanno detto che nn si può fare più chemio e di portarla a casa.Lei fino alla fine di febbraio stava bene, ma ora mangia poco ed è sempre seduta o a letto.Sarei dovuto andarci prima, ma ho dato retta ai dott. ed ho perso tanto tempo. Qualcuno di voi sa dove posso alloggiare? possibilmente nei pressi dove distribuiscono l’escozul.Grazie

    Rispondi

    • Fabio

      |

      Ciao, purtroppo anche mia madre si trova nella stessa situazione della tua…..sei riuscita ad organizzarti per andare a Cuba o hai delegato qualcuno? Se puoi, fammi sapere…se è possibile possiamo andare più persone insieme, almeno siamo sicuri di non prendere sole. Questo è il mio indirizzo e-mail f.diglio@libero.it
      Aspetto tue notizie, grazie

      Rispondi

      • Giancarlo Padula

        |

        AVEVO GIA’ LANCIATO UN APPELLO! SI PREGA DI SOSPENDERE L’INVIO DI COMMENTI SUL FARMACO ESCOZUL. TERNI MAGAZINE, DA MESI STA FACENDO UN’INFORMAZIONE SUGLI SVILUPPI DELLA VICENDA, PERO’ VOGLIAMO FUGARE OGNI MINIMO DUBBIO, PERCHE’ QUALCUNO HA INSINUATO CHE DIETRO LE EMAIL E I NUMERI DI TELEFONO DEI LETTORI POTREBBE ANCHE ESSERCI UN IPOTETICO COMMERCIO DEL PRODOTTO, CHE RIBADIAMO E’ ASSOLUTAMENTE GRATUITO E PUO’ ESSERE REPERITO SOLO A CUBA PRESSO IL CENTRIO SPECIALIZZATO DI CUI ABBIAMO SPESSO PARLATO. PER QUESTO MOTIVO TUTTI I COMMENTI CHE GIUNGERANNO SU QUESTO ARGOMENTO ALLA NOSTRA REDAZIONE NON POTTRANNO ESSERE PIU’ PUBBLICATI!!
        GRAZIE
        CORDIALITA’
        LA DIREZIONE

        Rispondi

  • elio

    |

    Rientrato da Cuba lun.18 apr.

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      MA LE LEGGETE LE RISPOSTE DELLA DIREZIONE???????????????!!
      NON ACCOGLIAMO ULTERIORI COMMENTI SU ESCOZUL!!!

      LEGGETE!!!!

      Rispondi

  • Pina

    |

    Buongiorno.Ho avuto modo di avere informazioni relative al’Escozul da una zia che aveva tumori in stato avanzato nei polmoni.All’ultimo esame risulta tutto pulito senza traccia tumorale.Avendo problemi intestinali(polipi tumorali) e un ispessimento dell’endometrio,pur essendo in menopausa già da 13 anni,può essere efficace anche per me?

    Rispondi

    • Giancarlo Padula

      |

      La nostra non è una rivista sceientifica. Dovrebbe rivolgersi al centro della Labiofam di Cuba, negli articoli ci sono i contatti.

      Rispondi

  • giampiero olivito

    |

    Io ne sono super convinto di questo “farmaco”. Aspetto il passaporto e vado subito.
    In ITALIA non ci sarà mai per la mafia che esiste nelle case farmaceutiche.Il passato insegna!
    Signori/e non appena posso vi informerò in un modo dettagliatissimo!
    Auguri a VOI tutti

    Rispondi

  • nembri

    |

    vorrei informazioni dA CHI HA FATTO USO DI ESCOZUL SU COME SI PRENDE , LA POSOLOGIA E SE B ISOGNA PRENDERE ANCHE DELLE VITAMINE. GRAZIE IN ANTICIPO E UN ABRACCIO.

    Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Salve, sulla Boccettina, c’è scritto sono 5 gocce, 30 minuti prima dei pasti, 2 volte al giorno – Agitare la boccettina energicamente 10-15 volte – Come tutti gli Omeopatici risente dei sapori forti, quindi è consigliato non assumere nulla prima e dopo l’assunzione delle gocce, tenere lontano da fonti elettromagnetiche – Se puo, faccia consumare 40-50 minuti dopo i pasti, Aloe Arborescens, – oppure Vimang (un antiossidante,difficile da trovare in Italia) – La terapia, viene prescritta dal Medico e varia secondo i casi – Il Medicamento si può comprare a Cuba(Farmacie Internazionali), ed in Albania (Tirana)- Le Vitamine e gli integratori servono ad aiutare l’organismo del malato Oncologico, spesso a causa delle cure tradizionali e del male, si riscontra inappetenza, meglio rivolgersi ad un nutrizionista, che secondo i casi prescrive gli alimenti,e gli integratori da consumare, per altre notizie contattatemi.

    Rispondi

  • barbara

    |

    Avrei bisogno urgente di escozul
    Sono di Milano
    Fatemi sapere è urgente
    3666883649

    Rispondi

  • Sebastiano

    |

    Barbara,mi scriva, vedro di esserle utile,xumm_it@hotmail.com

    Rispondi

  • giorgio

    |

    Ho bisogno urgentemente di escozul prodotto a cuba (non quello commercializzato a Tirana). Mi fate sapere qualcosa su come fare? vi prego contattatemi!
    3396635567

    Rispondi

    • elio

      |

      mi scriva eliopuzzo@msn.com le daro’ le notizie che cerca

      Rispondi

  • luisa

    |

    Sono interessata anch’io all’Escozul. Come posso trovare una persona che vada a Cuba e me lo procuri?

    Rispondi

    • roby

      |

      @luisa: Parto per Cuba il prossimo mese.
      Contattami a bis0@mail.com

      Rispondi

  • Annalisa

    |

    Ho bisogno dell’escozul…
    qualcuno mi può aiutare???

    Rispondi

    • roby

      |

      @Annalisa:Contattami a bis0@mail.com o al 328.6671600
      Posso aiutarti.
      Parto per Cuba il prossimo mese.

      Rispondi

      • elio

        |

        annalisa,penso di poterti aiutare eliopuzzo@msn.com

        Rispondi

    • Martha

      |

      Posso aiutarti e’ gratuitamente, se vuoi puoi scribermi Martha

      Rispondi

      • roberto

        |

        ciao mi puoi aiutare q trova qst farmaco e per mia madre ti prego kiamami qnd puoi 366 26 74 921

        Rispondi

  • Mirko

    |

    Se qualcuno va a Cuba ed e’ disposto ad aiutare una mia cugina ad avere il farmaco,le dara’ una speranza di vita che purtroppo si sta affievolendo. Grazie di cuore

    Rispondi

  • Mirko

    |

    Dimenticavo:
    19mirko@gmail.com

    Rispondi

  • khatuna

    |

    Salve
    Sono disperata mia cugina è malata di tumore, lo hanno appena scoperto. Siamo cresciute insieme,come sorrelle. Ha due figli picoli. Mi sta crolando il mondo adosso. Lei vive in Georgia. Ha solo 33 anni. Qualcuno mi puo aiutare?

    Rispondi

    • Redazione

      |

      IL PRODOTTO CHE STANNO SPERIMETANDO VIDATOX (EX ESCOZUL) E’ DI NATURA OMEOPATICA, TRATTO DA SCORPIONE BLU CUBANO, NON E’ UN FARMACO MIRACOLOSO, LO STANNO SPERIMENTANDO E QUALCUNO TROVA BENEFICI ABBINANDOLO AI FARMACI E ALLE TERAPIE DI RITO. C’E’ CHI E’ PRO, CHI CONTRO. E’ ESCLUSIVAMENTE PRODOTTO E DISTRUBUITO AD UN COSTO BASSO ESCLUSIOVAMENTE A CUBA PRESSO IL CENTRO SANITARIO “LABIOFAM”, BISOGNA PRENDERE APPUNTAMENTO, E ANDARE CON CARTELLA CLINICA DEL PAZIENTE. ATTENZIONE MASSIMA ALLE SPECULAZIONI E ALLE TRUFFE CHE CI SONO INTORNO AL PRODOTTO, NESSUNA AZIENDA FARMACEUTICA DI QUALUNQUE TIPO E’ AUTORIZZATA A DISTRUBURLO IN ITALIA, TANTO MENO OFFERTE INTERNET DA CHIUNQUE VENGANO!! http://www.labiofam.cu/ (SITO LABIOFAM)

      Rispondi

      • roby

        |

        @REDAZIONE:
        Il VIDATOX della Labiofam è in libera vendita nelle farmacie internazionali di Cuba.
        http://www.servimed.cu
        Non si prenotano più le visite non essendoci più le code, ma basta andare direttamente a Ojo de Agua, Centro Medicina Verde Vimang, per il consulto gratuito della cartella con i dottori della Labiofam.
        Il prezzo di vendita nelle farmacie è di € 165,00 c.a (205CUC).
        Tutto questo a partire da Maggio 2011 al termine del periodo di sperimentazione del TRJ-C30 e registrazione del Vidatox 30CH omeopatico.
        Il concentrato refrigerato si recupera solo attraverso strutture mediche o da produttori artigianali (Monzon).
        Ha una vita di solo tre-quattro mesi.
        L’omeopatico tre anni.

        Rispondi

  • francesco

    |

    grazie per l’informazione e la trasparenza…

    Rispondi

    • daniela

      |

      Bounasera, a parte il VIDATOX distribuito all’avana dalla Labiofam, vi risullta che l’ESCOZUL venga prodotto a Guantanamo? Dovrei andare li prenderlo ma in tutti i forum ho sempre letto di Labiofam e vidatox.Io sto partendo per Santiago tra 10 giorni.
      Se qualcuno può confermarmi l’esistenza della produzione di escozul nella zona di Guantanamo vi prego di contattarmi. danielacoradduzza@alice.it.
      Grazie.

      Rispondi

      • Redazione

        |

        Solo a Cuba alla Labiofam: http://www.labiofam.cu/

        Rispondi

        • roby

          |

          @daniela:
          Con il cosidetto ESCOZUL si identifica la «Soluzione di Origine Naturale» ovvero il concentrato ricavato direttamente dal veleno dello scorpione purificato.
          Necessita di refrigerazione e la soluzione ha validità di pochi mesi, da cui la produzione dell’omeopatico con durata 36 mesi.
          A Guantanamo presso la locale Clinica Universitaria è ancora possibile recuperare tale soluzione, anche gratuitamente, andando con cartella clinica.
          La Labiofam stessa produce il concentrato, ma lo distribuisce solo a strutture ospedaliere o a medici cubani.

          Rispondi

  • Girgia

    |

    chi può procurarmelo? qualcuno parte per cuba? potrei anche mandare la carella clinica via fax.. vi prego… ho bisono del veleno di scorpine..

    Rispondi

  • vito

    |

    Abito in provincia di Bari il 31 gennaio mi sono arrivati da Cuba 4 flaconi di ESCOZUL concentrato (non omeopatico) da diluire secondo indicazione dei medici cubani, per sei mesi di cura. Tale farmaco mi è stato spedito refrigerato, ma troppo tardi.
    tel. 3664925250

    Rispondi

  • roberto

    |

    avrei bisogno di aiuto per trovare l’ESCOZUL, se qualcuno per favore va a cuba entro fine febbraio 2012, è urgente ringrazio di cuore

    Rispondi

  • roby

    |

    La Labiofam ha rinnovato graficamente il suo sito e lo ha duplicato su un server canadese per sopperire alla cronica lentezza della rete cubana.
    Si accede con http://www.labiofamcuba.com

    Rispondi

  • jerry tripodi

    |

    salve a tutti se avete bisogno dell’escozul di monzon contattatemi,anche x pernottare a cuba e spostarvi io sono la quasi sempre ciao

    Rispondi

    • Alberto

      |

      Ciao Jerry ho bisogno dell’escozul di MONZON. Scrivimi presto.
      Alberto
      56halesias_pele4log@virgilio.it

      Rispondi

Lascia un commento

Notizie correlate