lottomatica

Sanremo 2011/ ESORDIO COL BOTTO: 12 MILIONI DI ASCOLTATORI (Guarda il video)

45d31d0b9b93ace2abc0edf27c4cc47a 232x250 Sanremo 2011/ ESORDIO COL BOTTO: 12 MILIONI DI ASCOLTATORI (Guarda il video)-DI GIANCARLO PADULA-

GUARDA IL VIDEO-

Esordio col botto per il Festival di Sanremo “by” Gianni Morandi. Nella prima serata la keremesse canora è stata stata vista da 11milioni 992mila spettatori con uno share del 46,39%. Lo scorso anno il Festival della Clerici aveva totalizzato nella prima serata 10milioni 717mila spettatori per il 45,29% di share. Una Prima serata senza colpi di scena, con l’apertura di Antonella Clerici con la sua Maelle e un solo brivido di satira con Luca e Paolo che hanno cantato “Ti sputtanerò”, cover di un pezzo sanremese di Morandi trasformato in un’esilarante ritratto dell’attualità politica. E Anna Oxa ed Anna Tatangelo sono state le prime due eliminate di questa edizione, ma parteciperanno al ripescaggio di giovedì sera.
Gianni Morandi è stato un padrone di casa istituzionale, molto attento a proteggere i cantanti in gara. Elisabetta Canalis e Belen sono entrate in scena dopo un’ora, tenendosi per mano. Delle due la più spigliata è sembrata la Canalis, protagonista di uno scatenato twist con Morandi ispirato a Pulp Fiction. Belen, applaudita da tutta la famiglia in platea, si è invece concessa un tango con Miguel Angel Zotto, uno dei più celebri tangueri del mondo. Come da copione Antonella Clerici ha aperto la prima serata del festival di Sanremo. Sul palco, insieme con la figlia Maelle, in abito lungo verde, ha raccontato alla piccola smarrita, la sua storia con il teatro Ariston, con un tono alla Topo Gigio, ricordando il rapporto con Paolo Bonolis. Poi le ha dedicato qualche verso di A te di Jovanotti e ha lanciato Gianni Morandi, che è entrato dalla platea, con giacca dello smoking glitter, baciando la moglie in prima fila. Saluto con la Clerici con un accenno di danza e poi il via al festival vero e propio con la coreografia di Daniel Ezralow e la nazionale italiana di ginnastica ritmica. Un Gianni Morandi abbastanza impacciato per i primi 10 minuti e che poi pian piano si è sciolto, anche per la presenza sul palco di Luca e Paolo dello staff de “Le Iene”

BELEN E CANALIS, IN SCENA SOLO DOPO UN’ORA – Entrano in scena scendendo le scale per mano solo dopo un’ora, piccolo dialogo poi arrivano Luca e Paolo e poi Canalis presenta Max Pezzali. Tutti le aspettavano ma Belen ed Elisabetta sono entrate in scena dopo un’attesa che e’ sembrata lunghissima: hanno fatto le scale con qualche incertezza, tenendosi per mano, Belen in abito lungo carta da zucchero, Elisabetta Canalis in lungo rosso. Breve dialogo di circostanza con Morandi, poi hanno presentato Max Pezzali.

Giusy Ferreri ha aperto la gara con ‘Il mare immenso’, un pezzo difficile che ha messo in evidenza tutti i limiti di controllo di emissione e di intonazione della ex beniamina di X Factor.

LUCA E PAOLO BRAVI PRESENTATORI – Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu hanno debuttato sul palco dell’ Ariston pagando lo scotto dell’emozione e affrontando il primo piccolo intoppo della diretta con la pubblicità che non partiva. Poi da bravi presentatori hanno lanciato Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario: la loro ‘Fino in fondo’ con quell’insistito ‘su su nel cielo giu’ giù nel maré entra di diritto nella storia dei ritornelli assurdi del festival.

ROBERTO VECCHIONI RIPORTA MUSICA AUTORE A FESTIVAL – Roberto Vecchioni è una delle presenze nobili del cast: la sua ‘Chiamami ancora amore’ è non solo una delle più bella canzoni in gara ma ha anche il testo più bello tra i brani selezionati che Vecchioni canta con la sua inconfondibile intensità.  Indubbiabente la preferita di Terni Magazinr, anche se quello di Sanremo per i cantautori DOC, dopo la  vicenda Tenco è stato sempre un tabu’, gli si addice mlolto di più quello del Club Tenco.

TATANGELO IN SMOKING E LA SUA BASTARDO – ‘Bastardo’ è uno dei pezzi più improbabili di questo Sanremo: Anna Tatangelo lo ha cantato con smoking che dovrebbe essere un omaggio ad Anna Oxa.

I LA CRUS, OMAGGIO A MORRICONE - ‘Io confesso’ è il passo d’addio dei La Crus ma anche uno dei momenti musicalmente più belli e originali del festival, un omaggio a Morricone e alla tradizione italiana anni ’60.

ANNA OXA INTERPRETE SCALMANATA - Come previsto Anna Oxa non ha contenuto il suo furor espressivo trasformando ‘La mia anima d’uomo’ in un piccolo psicodramma musicale. Prima di lei erano saliti in scena Max Pezzali, con l’innocua ‘Il mio secondo tempo’, Davide Van De Sfroos ha fatto debuttare il dialetto laghe’e al festival con la gradevole ‘Yanez’, mentre Tricarico con ‘Tre colori’, la canzone scritta da Fausto Mesolella (sul palco al pianoforte)per lo Zecchino d’oro, si e’ guadagnato una scenografia bianca rossa e verde.

ORIGINALE BRANO ED ESIBIZIONE MADONIA-BATTIATO

VOCE SEMPRE AL TOP, MA TESTO E MUSICA SCONTATE PER AL BANO

Ecco le modalita’ di voto e i relativi verdetti, per tutte le cinque serate del Festival.

15 FEBBRAIO
: vota solo la giuria demoscopica. Vengono eliminati due Big (rientrano in gioco nella serata di giovedi’, dopo le canzoni celebrative per i 150 anni dell’Unita’ d’Italia)

16 FEBBRAIO: si esibiscono i 12 Big rimasti: anche in questo caso interviene solo la giuria demoscopica che ne elimina altri due (per loro stessa possibilita’ di ripescaggio il giovedi’). I Giovani: si esibiscono quattro su otto ammessi al Festival. Ne vengono eliminati due con un sistema combinato televoto-voto orchestra. L’eliminazione e’ secca, senza possibilita’ di ripescaggio.

17 FEBBRAIO, SERATA 150 ANNI: Dopo le esibizioni celebrative rientrano in gioco i quattro Big eliminati nelle prime due serate, ne restano due. Il ripescaggio lo decide solo il televoto. I Giovani: si esibiscono gli altri quattro e si replica il meccanismo di voto della seconda serata. I due eliminati non vengno ripescati, per cui solo 4 accedono alla serata successiva.

18 FEBBRAIO, SERATA DUETTI: per i Big il voto e’ espresso dalla combinazione televoto-voto orchestra. Si definisce cosi’ la lista dei 10 Big che accede nella finale di sabato. Sui quattro Giovani rimasti in gara decide il vincitore non solo la combinazione televoto-voto orchestra, ma entra in gioco anche la ‘golden share’ dei giornalisti delle radio (esprimono una sola preferenza a testata).

19 FEBBRAIO, FINALE Per i 10 Big rimasti in gara interviene il meccanismo televoto-voto orchestra. Si arriva cosi’ ad una classifica di dieci ‘posizioni medie’, cioe’ frutto della media dei due risultati, non degli effettivi voti ricevuti. (Ad esempio se l’artista ‘A’ e’ primo nella classifica televoto e terzo in quella orchestra, la sua posizione media sara’ la seconda, cioe’ la media dei due risultati, 1+3:2=2).

A questo punto interviene la ‘golden share’ dei giornalisti della sala stampa (ancora da decidere se 1 voto a testata o individuale). Alla fine di questo meccanismo di voto, i Big rimangono in tre. Solo dopo questa scrematura interviene esclusivamente il televoto che decidera’ vincitore, secondo e terzo classificato del festival.

Tagged under

1 Comment

  1. carmela Reply

    L’introduzione dell’apertura di Sanremo con Antonella Clerici e la piccola figlia, sedute su scalini che sembravano foglie di ninfe dove Antonella e’ riuscita a far vivere un frammento di fiaba alla sua piccola con la fine delle bellissime parole della canzone di jOVANOTTI, con molta disinvoltura e’ riuscita ad accogliere un GIANNI MORANDI imbarazzatissimo introducendolo con molta disinvoltura al suo compito di conduttore, rompendo quel ghiaccio duro bloccante. Sono riusciti ad esprimere tutta la poeticita’ e l’originalita’ italiana di uno spettacolo che si rinnova ogni anno valorizzando nel mondo dello spettacolo la preparazione artistica della canzone italiana nel mondo. Molto riuscito anche l’intervento di altri presentatori, ballerini e musicisti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

13°C

Terni

Fog

Humidity 88%

Wind 8.05 km/h

  • 26 Nov 201417°C10°C
  • 27 Nov 201418°C9°C
lottomatica